Una playlist, tante playlist

Giu 28, 17 Una playlist, tante playlist

Nelle prossime settimane chiederò ad amici che amano la musica di inviarmi la loro playlist del periodo. Anche questo è un divertimento, ma potrebbe essere il modo per fare scoprire a chi seguirà questo blog un po’ di cose nuove… o un po’ di cose vecchie, anche perchè con Spotify e con tutta la musica del mondo a disposizione, come dicono i saggi, finiamo per ascoltare sempre le canzoni che ci piacevano da piccoli…

Ho cominciato a mandare questa comunicazione, che pubblico anche qui per mantenerne traccia:

Ciao, dopo anni mi sto decidendo a riaprire il mio blog: www.claudiocaprara.it … lo stesso concetto di blog è quasi una cosa archeologica… Rispetto a quando aprii la prima versione del 2003 il mondo è un pochino cambiato e le modifiche del web non sono state la conseguenza ma in molti casi la causa di questi cambiamenti.
Comunque sia vorrei provare a gestire con maggiore attenzione e cura l’informazione sulle cose che mi incuriosiscono, i pensieri che vorrei fare conoscere e condividere e – naturalmente – vorrei mantenere accesa anche quella parte di leggerezza di cui abbiamo bisogno tutti per sopravvivere. Per questo accanto ad un paio di sezioni molto serie di approfondimento e di analisi vorrei aprire anche uno spazio del sito ai suggerimenti degli amici che amano la musica e di tanto in tanto (pensavo una volta la settimana) vorrei pubblicare una playlist suggerita da amici con gusti musicali anche diametralmente opposti ai miei e tra loro…
Per questo mi piacerebbe se tu mi potessi fare arrivare un elenco di 12/15 pezzi che ascolti in questo periodo o che secondo te andrebbero ascoltati di più … possibilmente dovrebbero essere brani rintracciabili su Spotify di modo che si possa realizzare rapidamente la playlist e renderla condivisibile con chi sarà curioso di ascoltarla…
Se la cosa non ti causa particolare disturbo mi farebbe piacere pubblicare la tua playlist e massimo 100 caratteri di motivazione… se ritieni che ce ne sia bisogno.
A presto
Cap

In questi giorni sono andato a correre (parola grossa) ascoltando questo, ma ogni tanto mi riservo di mettere la musica del periodo, anche se tendo a scoprirne sempre meno:

Per vedere scorrete, per ascoltare credo si debba avere Spotify installato…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.