Flying Fish (di Edoardo Pederzoli)

Ago 24, 17 Flying Fish (di Edoardo Pederzoli)

Edoardo Pederzoli

Operatore dei Servizi Sociali

La nostra prima volta. Lo prendevamo in giro perchè era il più buono tra noi… per un po’ ha fatto l’indipendente di sinistra tra quelli della FGCI. Alcuni lo consideravano snob. Alcuni dicevano che somigliava a Francesco De Gregori… Faceva l’ITI nell’ultimo anno dove si potevano iscrivere solo i maschi. Insomma parliamo del 1976…

Flying Fish
A Giava, in Indonesia nell’agosto del 1992
La foto. Ad uno strano mercato (ma tutti i mercati dell’oriente sono strani per un occidentale) era legato lassù e boccheggiava… fresco era fresco…

Jojakarta, 1992

Flying Fish. Il “pesce volante”.
Volante perché legato ad un filo o perché prima, quando era nell’oceano, volava fuori dall’acqua?
Un destino segnato o un destino sognato?
Continua a volare fuori dall’acqua,  appeso ad un filo.  Un po’ come tutti noi.  Come quell’uomo e quella donna che dietro di te sfogliano un quaderno o un registro o quello che è alla ricerca di un filo, di una connessione.
Un filo comunque ci lega e ci può anche far volare.
Credi l’incredibile e magari qualcosa succede.
“… Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi … “

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.