Venerdì 15 settembre alle 20 apre Via Emilia 207 (con campanile)

Set 10, 17 Venerdì 15 settembre alle 20 apre Via Emilia 207 (con campanile)

L’elemento architettonico più antico è il campanile circolare citato in un documento del 23 marzo 1080 in cui si fa riferimento alla chiesa di Santa Maria in Regola col chiostro e la “torre longa”. La torre, costituita interamente da laterizio, presenta una struttura poliedrica a sedici lati che si restringe progressivamente verso l’alto, sfiorando i 23 metri di altezza. Osservando la muratura è possibile distinguere due settori distinti: dalla base del campanile fino all’altezza di 13,5 metri l’edificio, caratterizzato damonofore tamponate, presenta mattoni dalle tonalità accese, sconnessi e di riutilizzo, la parte più alta è invece costituita da laterizi di altra tipologia e colore assemblati con maggiore uniformità. Da recenti indagini stratigrafiche è emerso che la struttura di base e la muratura al di sopra dei quattro metri sono state realizzate entrambe con mattoni di reimpiego di modulo romano anche se divergono per i materiali e la messa in opera. L’ipotesi più accreditata è che non si tratti di un divario cronologico ma di un cambiamento di tecnica all’interno dello stesso cantiere motivato da esigenze statiche e da scelte funzionali precise. La datazione oscilla tra il X e l’XI secolo e da un punto di vista stilistico il richiamo più immediato è costituito dai campanili cilindrici di matrice ravennate malgrado la pianta a sedici lati della torre imolese costituisca una sorta di elemento distintivo all’interno di questa tipologia. Successivamente tra il XII e il XIII secolo il campanile è stato rialzato e l’intervento di ristrutturazione ha previsto l’apertura di un giro di otto monofore a tutto sesto, attualmente tamponate e di cui ne sono visibili solo sette perché l’ottava è stata sostituita da un’apertura rettangolare senza dubbio più recente. La zona al di sopra dell’estradosso delle monofore presenta oltre al reimpiego di laterizi romani, mattoni di modulo medievale di minor spessore risalenti al XIII secolo. Ascrivibili al XIV e XV secolo sono viceversa gli interventi di tamponamento delle monofore, l’aggiunta di bifore caratterizzate da arcate ogivali e la guglia cuspidata che sorgeva alla sommità, crollata nel 1803. In occasione del restauro del 1896 sull’alzato vennero posizionate due catene circolari di contenimento in ferro, tutt’ora visibili. [ARS romanica]

 

VENERDI’ 15 SETTEMBRE ALLE ORE 20 IN VIA EMILIA 207

Campanile di Santa Maria in Regola

VENERDI’ 15 SETTEMBRE ALLE ORE 20 IN VIA EMILIA 207

Uno dei posti del mio cuore è il campanile “segreto” di Santa Maria in Regola. Notare il vicolo nell’angolo di Pancake, per chi non lo sa già, è impossibile e sono convinto che anche diversi imolesi doc non sappiano che quell’angolo esista. Bene, grazie alla squisita disponibilità di Don Pier Paolo Pasini, il parroco, Venerdì 15 settembre, dalle 20 alle 22, in occasione dell’apertura dello spazio “Via Emilia 207” il cortile del campanile sarà accessibile e visitabile. Anzi, per l’occasione sarà la sede della riproposizione (per una sera) della mostra dei grandi pannelli di Eclettismi.

La serata è organizzanta da Robe di Cap insieme alla Fondazione Cinemovel (il 15 si terrà dalle 16 l’apertura del Corso di Data Journalism – Raccontare Imola coi Numeri) e all’Associazione POP che presenterà la mostra 10 Fotografie di Massimo Golfieri. Nel cortile del campanile, invece, stiamo pensando ad un’esibizione musicale. Siamo tre soggetti diversi che operano in totale autonomia e che si trovano in questa occasione a gestire uno spazio comune per concentrare le nostre energie e il nostro impegno è fornito in modo del tutto gratuito e le nostre attività non hanno alcun fine di lucro.

Nei nostri propositi lo spazio di Via Emilia 207 vuole essere un luogo di incontro, di scambio di idee, di proposte che possono arricchire il dibattito culturale e sociale di Imola. Al centro della sala c’è un grande schermo che verrà utilizzato dal 15 settembre al 15 dicembre, per collegarci con giornalisti, scrittori, artisti e poterci confrontare in diretta con loro sui temi del momento.

Nello stesso spazio vogliamo presentare documentari, film che non trovano una distribuzione nei circuiti cinematografici e opere di artisti che potranno cogliere questa occasione di visibilità e di auto promozione. Il calendario lo costruiremo insieme alle persone che vorranno intervenire e alle proposte che raccoglieremo in queste settimane. Sui social e con tutti gli strumenti di cui disponiamo promuoveremo le iniziative… Appuntamento:

VENERDI’ 15 SETTEMBRE ALLE ORE 20 IN VIA EMILIA 207

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.